[cs_content][cs_element_section _id=”1″ ][cs_element_layout_row _id=”2″ ][cs_element_layout_column _id=”3″ ][cs_element_image _id=”4″ ][cs_element_text _id=”5″ ][/cs_element_layout_column][cs_element_layout_column _id=”6″ ][cs_element_text _id=”7″ ][/cs_element_layout_column][/cs_element_layout_row][/cs_element_section][/cs_content][cs_content_seo]Due parole con coach Lucija Drobac, un passato da giocatrice e neo istruttore dei Wildcats

MOTTA DI LIVENZA – Moglie e mamma di due bellissime bambine: è ingegnere aerospaziale e ama il basket da sempre, sia come giocatrice che come allenatrice. 
Lucija Drobac, classe 1984, compie gli anni l’11 ottobre. Nata a Dubrovnik in Croazia, cittadina italiana, entra da quest’anno a far parte della grande famiglia del Wildcats Basketball Motta come responsabile del settore femminile biancoverde.
«Nella vita privata – racconta  – sono sposata e mamma di due bambine. Sono laureata in ingegneria aerospaziale all’Università di Padova; alle spalle diverse esperienze lavorative in campo formativo nell’area scolastica e altre in campo commerciale».
 
IL CAMMINO SPORTIVO
Come giocatrice ha vestito la maglia del Basket Treviso nel 1997. Per lei diversi campionati di Serie B e Serie C. Nel 2012/2013 inizia il campionato di serie A2 presso al Giants Marghera per poi interrompere l’attività per maternità.
Nel 2001/2002 e 2002/2003 è istruttrice di minibasket al Basket Treviso. Tra il 2007 e il 2009 allena una squadra di Under 14 femminile. Tra il 2010 e il 2014 interrompe l’attività di allenatrice per dedicarsi prima al basket giocato e allo studio e poi alla maternità.
Nell’anno sportivo 2014/2015 è aiuto allenatore di Under 14 maschile alla De Longhi Treviso. Nel 2015 diventa mamma per la seconda volta e l’anno successivo è istruttrice   di minibasket per bambini in età prescolare in una società di Carpenedo e per i bambini delle elementari presso l’Associazione Sparta.
Nel 2016/2017 è istruttrice di categoria Gazzelle presso Nuova Pallacanestro Treviso, da metà anno in poi di un’Under 13. In questi ultimi anni è stata allenatrice di varie squadre giovanili, tra cui un’Under 18 Gold presso N.P.T.
 
L’INTERVISTA
Lucija, perché hai deciso di allenare in riva alla Livenza?
«Ho scelto la società di Motta perché in questi anni ho potuto rendermi conto dall’esterno con quale entusiasmo lavora e come sia cresciuta. Inoltre mi è stato presentato un interessante progetto di valorizzazione e miglioramento sia individuale che collettivo studiato ad hoc per le giovani. Infatti prediligo lavorare con loro».
Sarai responsabile dell’intero settore femminile, sensazioni?
«La possibilità di poter far parte del progetto ed esserne la responsabile del settore femminile, di occuparmi di una giovane Serie C e di un interessante gruppo Under 16 in piena autonomia è molto importante. 
Inoltre avrò la costante possibilità di confrontarmi e crescere come allenatrice avendo Loris (Barbiero, coordinatore degli allenatori, nda) come riferimento all’interno della società».
Quale sarà la tua principale sfida sportiva?
«Per me si tratta di una scelta impegnativa ma che mi ha convinto a superare i timori di abbandonare la mia confort  zone a Treviso e lanciarmi in questa nuova avventura».
Obiettivi?
«Credo di poter garantire esperienza nel settore giovanile femminile e la capacità di far crescere le ragazze trasmettendo  loro la passione, la dedizione e l’importanza del lavoro in palestra.
Altro obiettivo sarà quello di trasformare il gruppo in una squadra. Soprattutto nel femminile è fondamentale la capacità di sostenersi e lottare per un unico obiettivo. Mettendo davanti le compagne prima che sé stesse».
 
FONTE: UFFICIO STAMPA WILDCATS BASKETBALL MOTTAImage[/cs_content_seo]