ULTIMO QUARTO DA 28 PUNTI. LE WILDCATS ESPUGNANO MESTRE

10 Novembre 2021

[vc_section][vc_row][vc_column][vc_column_text]Le Wildcats espugnano il parquet “Davide Ancilotto” di Mestre battendo per 70-54 la PFM Mestre e dopo tre giornate di campionato volano solitarie al secondo posto in classifica subito dietro alla coppia di testa Conegliano e Cus Padova.

Una prova soddisfacente e soprattutto convincente per le ragazze allenate da Lucija Drobac che hanno espresso tutto il loro potenziale fatto di difesa, velocità nelle ripartenze e di esecuzione in attacco. Al solito corposo apporto in fase di punti realizzati da De Lion (17 punti, 51 in tre gare e sono tanta roba) al talento di Silvia Bozza e all’esperta regia di Scaringi (entrambe sono sempre ovunque sul parquet) vanno aggiunte le prestazioni di Moretto e Fornasier che hanno realizzato 27 punti in due.

ANNA FORNASIER SCATENATA. Pronti e via e la nostra numero 11 è protagonista dei primi nostri sei punti a tabellone per il 6-3 in avvio, che diventano otto nel 12-11 di metà quarto. L’avvio è promettente ma le padroni di casa della PFM piazzano un break di 10-2 che le portano dal – 3 (7-10) al 17-12 rovesciano l’inerzia del primo quarto che si conclude sul 19-18 per le padroni di casa.

TOCCA AD ALICE E MADDALENA. Scaringi inizia il secondo quarto recuperando una palla vagante persa da Martignon e in contropiede serve a De Lion la palla del nuovo sorpasso (20-19). Scaringi dopo un paio di azioni assiste Bertinotti che libera nell’angolo realizza il 22-19 dopo 45 secondi del tempino. L’attacco mestrino si infrange sul muro Wildcats, Scaringi ancora una volta è la più rapida, da vera regista del gioco, ad impossessarsi della palla ed impostare l’attacco. Tre passaggi, palla a Bozza che serve il rimorchio di De Lion per il + 5 (24-19) dopo 1’30” di gioco. Moretto, dopo avere aperto il suo referto dei punti con il canestro del 17-14, insacca la bomba del + 7 (28-21) e non si risparmia in difesa.

LA DIFESA. Si parte sempre da qui, non c’è altra soluzione. Sulla capitana della Mestrina, Mainardi, la migliore realizzatrice della sua squadra a oggi, coach Drobac alterna De Lion, Bozza e Moretto che giocano una partita stupenda. Moretto, per esempio, oltre a realizzare la tripla recupera due palloni importanti, cose queste che fanno felici sia la nostra head coach che compagne di squadra. E se la difesa funziona, l’attacco respira e viene automatico il + 7 (34-27) a 1’54” dal lungo intervallo.

IL RITORNO DELLA MESTRINA. Il terzo quarto viene approcciato meglio dalla PFM che con un parziale di 6-0 ci spaventa per il loro nuovo vantaggio, 35-34 dopo 3’05” di gioco. Dopo cinque tentativi andati a vuoto in attacco, ci toglie le castagne del fuoco De Lion che raccoglie un rimbalzo su tiro da tre di Formiconi respinto corto dal ferro e segna il nostro primo canestro della ripresa dopo 3’33” di gioco per il nuovo vantaggio Wildcats (36-35). La sfida entra nel vivo, ogni pallone pesa un macigno, sembra quasi che le due squadre sappiano che qui si può decidere l’esito finale. A’1’14” dalla terza sirena siamo sopra ancora di 1 (38-37).

IL BREAK DECISIVO. A cavallo tra terzo ed ultimo quarto il momento clou del match. Scappiamo via con un contro break di 10-2 grazie ad alcune giocate difensive: Formiconi subisce fallo di sfondamento in difesa sul 43-39 per noi, Bozza nell’azione successiva recupera un altro pallone sul 45-39. Formica realizza dall’arco il + 9 (48-39) dopo 1’59” dell’ultimo tempino. La Mestrina inizia a difendere a tutto campo, si aprono ampie praterie che riusciamo a riempire grazie a passaggi rapidi e precisi. Moretto è ancora protagonista con due canestri di fila (50-42, 52-42). L’ultimo contatto tra le due squadre è il nostro + 7 (59-52) a 2’ dalla fine. Usufruiamo al meglio di un fallo tecnico a nostro favore. Bozza va in lunetta e fa 3/3 (64-52), Moretto costringe ad una infrazione di passi la sua avversaria diretta e Bozza dall’altra parte va di nuovo in lunetta, 2/2 per il 66-52 a 42 secondi dalla fine.

Il nostro tabellino: Martina Marcon 2, De Lion 17, Formiconi 7, Bozza 8, Scaringi 3, Fornasier 16, Bertinotti 6, Parpinello, Migotto, Silvia Marcon, Da Ros, Moretto 11. Allenatrice: Lucija Drobac

Ph & Cronaca by Thomas Maschietto

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][/vc_section]