IN UNA PAROLA…M-E-R-A-V-I-G-L-I-O-S-I!

10 Novembre 2021

[vc_section][vc_row][vc_column][vc_column_text]I Wildcats di coach Loris Barbiero vincono per 73-55 contro il Basket 2000 Paese, una delle due capoliste imbattute del girone dopo tre giornate. Segniamo 73 punti alla difesa più forte del campionato in questo momento, così dice la classifica attuale.

Una partita pressoché perfetta per intensità difensiva e testa appiccata all’avversario senza cali di concentrazione, sempre sul pezzo, sempre convinti dei nostri mezzi.

ESORDI. Ci sono due esordi in prima squadra. Quello di Paolo Albo, stazza fisica prorompente in grado di giocare spalla a canestro dentro l’area ma anche come ala piccola. E di Alberto Modolo, classe 2005 alla sua “prima” convocazione con i senior.

CORSI ON FIRE. Pronti e via ed il capitano dei Wildcats segna otto punti di fila nel 8-5 dopo 4’ esatti di gioco. Diventeranno 10 punti su 15 nel 15-11 di fine primo quarto. Garzia e Gobbo segnano per noi gli altri cinque punti del tempino.

GARZIA CECCHINO, ZOIA RIMBALZISTA. La mole di lavoro difensivo del secondo quarto viene concretizzata in attacco da Garzia che con dieci punti imita il suo capitano nei 10’ dopo. La prima tripla vale il + 8 (20-12) dopo 2’12” di gioco, la seconda il + 10 (31-21) a 1’12” dal lungo intervallo. Non è giusto parlare dei singoli, rischierebbe di oscurare le prestazioni degli altri, ma non è questo il nostro intento. Anzi tanto per intenderci, Zoia è l’uomo ovunque sotto canestro, se c’è un rimbalzo da prendere, lui è sempre il primo a farsi trovare pronto, et voilà i dieci rimbalzi complessivi equamente distribuiti tra attacco e difesa.

PAOLO ALBO. L’ultimo arrivato in casa Wildcats  non riesce a colpire subito, dentro lo smile è poco preciso, da tre non è fortunato. Dopo un errore a due passi dal ferro Albo approfitta del gioco fermo per scaldare la mano da sotto segnando qualche  canestro di sponda con la tabella, questione di attimi che gli permetteranno di disputare un secondo tempo da 15 punti.

“MOTTA MOTTA MOTTA”. Urla il pubblico, urlano i ragazzi delle giovanili presenti in tribuna. Ad un certo punto sembra che possa venire giù la palestra. A 4’09” dalla terza sirena Paese si porta a – 3 (34-37) c’è un nostro piccolo black out offensivo. Poi due giocate fantastiche. Baseggio gioca un pick and roll con Albo, il nostro numero 15 deposita il canestro del 39-34. A 2’58” prendiamo due rimbalzi in attacco pesanti come macigni sull’economia dell’incontro con Zoia e Gobbo, la palla finisce a Garzia che assiste Granzotto che in entrata segna il + 7 (41-34). Usciamo indenne dal black out sopra menzionato. Albo mette la tripla che stava cercando ed è + 9 (44-35). Un eccesso di foga ci costa un fallo antisportivo a rimbalzo, Paese recupera quattro punti (39-44).

VIENE GIU’ IL PALAZZETTO. A fil di terza sirena una bomba di Ceron ci fa alzare le braccia al cielo dalla gioia (49-39) e ci gasa per il quarto finale che iniziamo con una tripla di Garzia (52-44). Paese non molla ma ancora Ceron ci regala magie per il 56-49 a 3’09” dalla fine. Guido recupera due palloni fondamentali e ci permette di andare due volte in lunetta per il 61-49 a 2’14” dalla fine.

LO SHOW FINALE DI ALBO E QUEL BACIO SULLA TESTA A CORSI. Albo realizza la tripla del 65-52, stoppa Russo e realizza i liberi del 67-52 ed il canestro del 71-55. In mezzo ci sta un bacio sui riccioli di Corsi dopo che il capitano ha messo dentro il libero del 57-49. L’episodio manda alla memoria anche la pacca sulle spalle data dalla panchina sempre a Corsi dopo gli otto punti di fila del primo quarto. Alla fine Albo stoppa un altro avversario. E’ vittoria per 73-55.

INVESTITURA. Prima della partita c’è stata l’investitura dei nostri otto ragazzi del minibasket “promossi” al gradino superiore. Ne parleremo più avanti, basti ricordare che i giocatori della prima squadra hanno consegnato le nuove maglie di gioco ad Alessandro Granzotto, Giovanni Badocco, Giacomo Storto, Cake Bjorni, Gabriele Vazzoler, Alberto Lunardelli, Filippo Roman e Klevis Kariqi.

Ph & Cronaca by Thomas Maschietto

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][/vc_section][vc_row][vc_column][vc_images_carousel images=”12858,12859,12860,12861,12862,12863,12864,12865,12866,12867,12868,12869,12870,12871,12872,12857,12873,12874,12875,12876,12877,12878,12879,12880,12881,12882,12883,12884,12885,12886,12887,12888,12889,12890,12891,12892,12893,12894,12895,12896,12897,12898,12899,12900,12901,12902,12903,12904,12905,12906,12907,12908,12909,12910,12911,12912,12913,12914,12915,12916,12917,12918,12919,12920,12921,12922,12923,12924″ img_size=”full” slides_per_view=”2″ autoplay=”yes” hide_pagination_control=”yes” hide_prev_next_buttons=”yes” title=”WILDCATS VS PAESE”][/vc_column][/vc_row]