Impresa sfiorata per gli atleti del CSI

Impresa sfiorata per gli atleti del CSI, che venerdì hanno accolto a Pramaggiore i pari classifica del Postioma.
Continuano le assenza e la bassa concentrazione, aspetti che sommati alla fisicità degli avversari rendono difficile la vita dei nostri.
Nel primo quarto gli ospiti mettono il naso avanti, dimostrando buone capacità difensive e ottime trovate in attacco: i mottensi fanno fatica a stare al passo ma la differenza punti al termine del quarto non è eccessiva.
Si prosegue su questi ritmi ma nel secondo periodo gli avversari perdono lucidità e fortuna, permettendo ai nostri di rifarsi sotto con una serie di belle azioni e andare a riposo sotto di due soli punti, 24 a 26.
Al rientro in campo, momento storicamente difficile per la squadra di coach Garbin, l’intensità non cala e l’agonismo rimane su alti livelli, con alterne fortune. Se da una parte l’eccezzionale difesa dei nostri non permette a Postioma di sfruttare i migliori giocatori della squadra, in attacco purtroppo fatichiamo a trovare la via del canestro. Due situazioni opposte che ci portano ad un ultimo quarto difficile, con le energie che scendono e gli animi che si scaldano: la lotta è dura e le difese di entrambe le squadra granitiche. In quest’ultimo periodo però sono gli avversari ad avere la meglio e la partita si chiude 50 a 48, con l’ultima palla utile per il Motta che si spegne sul fondo nella delusione di tutta la squadra.

Redazione