Siamo in finale sedicesimo aggiornamento su Marco

Redazione Forza Marco Leave a Comment

16 mo AGGIORNAMENTO SU MARCO

SIAMO IN FINALE!!!!
Ci siamo! Si è conclusa con una netta vittoria la partita decisiva delle semifinali.

Marco ha infatti superato positivamente l’ultimo intervento chirurgico previsto.

Tutto è andato per il meglio ed è stato ottenuto il risultato che tutti auspicavamo.

Fino ad ora i canestri da centrocampo sono stati molteplici, cosa difficilmente immaginabile e razionalmente impossibile da pensare nei primi giorni in cui tutto questo ha avuto inizio.

Tuttavia il turno è stato superato, Marco ci ha messo la sua caparbietà e il suo solito impegno, ma ciò non sarebbe stato sufficiente senza il primo, vitale, intervento eseguito dal dott. Francesco Di Paola e il secondo, per la decompressione, eseguito dal dott. Luca Basaldella, fino all’ultimo, ricostruttivo, eseguito dal dott. Jacopo Del Verme e dalle rispettive equipe, con il perfetto lavoro degli anestesisti-rianimatori, fra cui il dott. Marco Falzarano, presente in tutti gli interventi, contributo fondamentale è stato anche dato dalla professionalità, competenza e umanità di tutti i componenti il team del reparto di terapia intensiva, dei quali, per evitare di dimenticare qualcuno, veramente tutte persone speciali, si cita a rappresentanza il dott. Ennio Nascimben, che con il suo intuito e determinazione ha svolto attività essenziale per il raggiungimento del risultato attuale.

Marco, infatti, ora è cosciente e consapevole, legge mentalmente; dice e scrive già qualche parola; muove, seppur con fatica, anche gli arti della parte destra, tant’è che, ovviamente assistito, riesce a stare in piedi e a fare qualche passo, risultati, come detto, decisamente insperabili ed inimmaginabili, sia nella qualità che nella tempistica, durante le prime fasi di questa anomala “avventura”.
In questo momento, che rappresenta un po’ un punto di svolta, Marco e la sua famiglia vogliono esprimere i più sinceri e convinti ringraziamenti, in primis, a tutti i professionisti sopra citati e ai loro colleghi e collaboratori, nonché a tutto il personale infermieristico, che in questi mesi hanno lottato con Marco per sostenerlo in questa difficile sfida, nei reparti dell’Ospedale di Treviso che finora lo hanno accolto (Anestesia e terapia intensiva, Neurochirurgia, Neuroradiologia, Degenza di medicina riabilitativa).

Ma i ringraziamenti continuano ad essere espressi alle moltissime persone, che, con la loro vicinanza, tramite pensieri e preghiere (dell’efficacia di queste Marco e famiglia ne sono convinti), hanno aiutato a far sì che l’operato dei medici fosse illuminato e il fisico di Marco tenace.

Un particolare pensiero va ai compagni di squadra e a tutto il mondo della Pallacanestro Motta, che, anche con questo spazio, gli è sempre stato molto vicino, come tutto l’ambiente del basket e sportivo in generale. Uno speciale ringraziamento va, inoltre, ai professori e ai compagni della classe 2′ A del liceo scientifico Scarpa di Motta, che con i loro video messaggi, quasi quotidiani, le loro lettere e la loro affettuosa amicizia hanno reso meno pesanti le giornate di Marco e lo hanno fatto sempre sentire partecipe della sua meravigliosa classe.
Ora però la sfida continua, c’è da vincere una finale ….

P.S.: questo messaggio è stato integralmente e pienamente condiviso con Marco, che pur non potendo, per il momento rispondere, leggerà anche gli eventuali commenti qui inviati

Redazione